Attività outdoor

Scopri le meraviglie naturalistiche attraverso i più bei sentieri del parco naturale Adamello-Brenta

Indimenticabili vacanze escursionistiche tra passeggiate, trekking e sentieri mtb

Dei momenti ricchi di emozioni all’insegna delle escursioni nella natura del Parco naturale Adamello Brenta in Trentino.

Vivi in sintonia con l’ambiente del parco e della Val Algone, esplora il territorio e scopri le meraviglie naturalistiche grazie ai bellissimi sentieri di montagna nel pieno rispetto della natura. Escursioni, trekking e arrampicate mozzafiato sulle cime delle Dolomiti, tranquille passeggiate nel bosco e gite in sella alla vostra mountain bike daranno più gusto al vostro soggiorno in Baita dove potrete godere di meritato riposo di fronte al caldo fuoco del focolare e del caminetto a fine giornata.

Preistoria
Visualizza sulla mappa

Una vera testimonianza dell’antica origine delle Dolomiti e delle diverse rocce presenti nella Val Algone. La presenza dei fossili ci riporta a 250 milioni di anni fa quando il mare ricopriva tutto il territorio che oggi viviamo in Trentino. Ritroviamo alcuni dei piccoli animali che vivevano nelle profondità marine calcificati nella roccia.
Il Sasso dei Fossili si trova ad un’altezza di circa 1500 m ed è raggiungibile tramite una escursione di circa 5 ore, considerando sia l’andata che il ritorno, percorrendo un grazioso sentiero forestale. Un dislivello totale di circa 500 m partendo dalla Baita che è situata ad un’altezza di 1000 m.

Un paese del 1600
Visualizza sulla mappa

Scendendo a valle verso Stenico si raggiunge un pittoresco borgo chiamato Iron. Iron è un paesino costruito nel 1600 dagli abitanti di Ragoli per sfuggire all'epidemia di peste che si era diffusa nel paese. Dopo un periodo di abbandono il borgo è stato quasi interamente ristrutturato e le case adibite a ca’ da mont, come la Baita Valon prima di essere ristrutturata.  La passeggiata a valle richiede un tempo di circa 2 ore mentre il ritorno ne richiede 3 per un totale di circa 5 ore di cammino.

Giro ad anello
Visualizza sulla mappa

Il giro ad anello parte direttamente dalla Baita in direzione località Movlina, una naturale terrazza sulle Dolomiti e sull’Adamello. In circa 1 ora si raggiunge, attraverso la strada, Malga Movlina dove è possibile fare una bella grigliata all’aperto utilizzando i punti di fuoco attrezzati. Al ritorno si percorre un sentiero che arriva a Malga Nambi, un tradizionale agritur di montagna che serve dei gustosi prodotti tipici. Da lì si ritorna alla Baita.

Lago di Valagola
Visualizza sulla mappa

Partendo dalla località Movlina, che dalla Baita si può raggiungere sia a piedi che in macchina (previo acquisto di un ticket), in circa 1 ora di tranquilla camminata si può raggiungere la Valagola. Qui si trova uno dei 4 laghi del Parco naturale Adamello-Brenta. Potrete godere dell’accoglienza di un bivacco sempre aperto dove vengono preparate delle deliziose pietanze locali. Dopo la sosta per il pranzo potete tornate verso località Movlina, il tragitto di ritorno è leggermente più lungo, circa 1 ora e mezza.

XII Apostoli • 2489m
Visualizza sulla mappa

Dalla Baita Valon si raggiunge il pascolo di Movlina (a piedi o in macchina), da qui si prosegue seguendo il sentiero SAT 345 che conduce prima al Passo del Gotro e successivamente al Passo Bregn da l’Ors che dai suoi 1836m di altezza apre uno stupendo panorama sulla Valagola e sul omonimo lago.
Successivamente si continua imboccando il sentiero SAT 307 e dopo aver superato la “scala santa”, una zona di roccette munite di corda, e qualche altro facile tratto di rocce si raggiunge il rifugio SAT XII Apostoli (circa 2.30 ore). Dal rifugio partono trekking, escursioni e vie ferrata che vi permettono di raggiungere le più belle cime del gruppo. Per fare ritorno alla Malga Movlina consigliamo di dirigersi verso la Val Sacco e di prendere il sentiero SAT 341 con vista mozzafiato su tutta la Val d’Algone. Il tempo totale dell’escursione è di circa 4 ore e mezza.

Verso Pinzolo
Visualizza sulla mappa

Dalla Baita Valon si raggiunge la località Movlina e si prosegue seguendo il sentiero SAT 345 che conduce al Passo del Gotro e successivamente al Passo Bregn da l’Ors ad un’altezza di 1836m. Da qui si scende in direzione di Pra Rodont, stazione intermedia degli impianti di risalita del Dos del Sabion situata a 1500m. Successivamente si può decidere di scendere per un giro nel grazioso paese di Pinzolo oppure di salire alla stazione a monte del Dos del Sabion che assicura una vista unica su tutto il gruppo del Brenta e dell’Adamello. É possibile salire e scendere sia a piedi che utilizzando gli impianti. Il tempo totale dell’escursione è di circa 5 ore.

Richiesta

Richiedi subito la tua vacanza nel cuore del parco naturale delle Dolomiti Adamello-Brenta. Un’esperienza autentica, unica ed indimenticabile.

Richiesta non impegnativa